L'ATC BR/A La gestione dei predatori  
  Il Territorio Provinciale I miglioramenti ambientali  
  Le immissioni di selvaggina Le Stoppie  

 


Con il termine Immissioni Faunistiche si intende definire gli interventi di trasferimento e di rilascio di animali da parte dell'uomo. Si tratta quindi di operazioni che pongono rilevanti problemi di natura biologica, conservazionistica e gestionale.


Dei tre possibili tipi di immissioni faunistiche (introduzioni, reintroduzioni e ripopolamenti) l'A.T.C. BR/A interviene solo con i ripopolamenti e le reintroduzioni, così come previsto all'art. 21 comma 1 della L.R. n°27/98, mentre non interviene con le introduzioni, in quanto consistendo queste ultime nella immissione di razze o specie geografiche estranee alla fauna originaria di una determinata regione (specie alloctone) possono alterare il profilo zoogeografico originario dell'area determinando problemi di ordine biologico, e quindi vietate dalla vigente legislazione regionale in sintonia con il DPR n°357/97.


Ogni immissione proposta dall'A.T.C. BR/A è condotta sulla base di tecniche efficaci e in passato già collaudate dall'organo tecnico dell'A.T.C., con particolare attenzione alla provenienza e alla idoneità degli animali, i quali prima di essere rilasciati in natura saranno marcati con un contrassegno amovibile (anello tarsale o targhetta auricolare).


Inoltre l'A.T.C. BR/A provvede, per ogni progetto di immissione, all'individuazione ed alla limitazione delle cause di contrazione della popolazione delle specie immesse, e senza il controllo delle quali si potrebbe avere un totale o parziale fallimento delle immissioni stesse.





atcbra@libero.it Accessi alla pagine: Totali 597 - del Mese 14 - di Oggi 1 ... data variazione pagina 10/04/2016 09:41:36 © Fulvio Rubino - 2016